STORIA NATURALE DELLE LGMD2A PER DELINEARE LE MISURE DI RISULTAT NEI TRIAL CLINICI

NATURAL HISTORY OF LGMD2A FOR DELINEATING OUTCOME MEASURES IN CLINICAL TRIALS

Isabelle Richard, Jean Yves Hogrel , Daniel Stockholm et al
Annals of Clinical and Translational Neurology
2016; 3 (4): 248-265

INTRODUZIONE
La distrofia muscolare dei cingoli tipo LGMD2A (LGMD2A, OMIM) è una miopatia lentamente progressiva causata dal deficit di calpaina 3, una proteasi calcio dipendente del muscolo scheletrico.

METODI
Abbiamo condotto uno studio osservazione delle manifestazioni cliniche e la progressione di malattia in 4 anni in pazienti affetti da LGMD2A geneticamente confermata . Un totale di 85 pazienti, di età compresa tra 14 e 65 anni, sono stati reclutati in 3 centri localizzati nella Francia metropolitana, nella regione Basca e nell’isola di Reunion. Sono stati seguiti ogni 6 mesi per 2 anni, ed un sottogruppo è stato valutato annualmente per altri successivi due anni.

I dati raccolti da tutti i pazienti comprendevano la storia clinica, i parametri ematochimici, la misurazione della forza muscolare tramite test muscolare manuale (MMT) e test quantitativi muscolari, valutazioni funzionali motorie e di funzionalità cardiaca e respiratoria. In un sottogruppo di pazienti è stata effettuata anche una Tomografia Computerizzata degli arti inferiori

RISULTATI
Il nostro studio conferma la descrizione cinica di un disordine muscolare lentamente progressivo con esordio nella prima o seconda decade di vita con un certo grado di variabilità legato al sesso ed al tipo di mutazione. Le mutazioni nulle causano un fenotipo più grave mentre i pazienti portatori di eterozigoti composta sono meno severamente affetti

La debolezza muscolare è simmetrica e prevalente nella muscolatura assiale del tronco e prossimale degli arti inferiori. E’ evidente un’alta correlazione tra il livello di compromissione muscolare testat tramite MMT e la perdita di densità all’analisi tramite Tomografia computerizzata.

INTERPRETAZIONE
Tutti i dati prodotti aiuteranno a determinare gli endpoints per possibili studi futuri

 

>> FULL ENGLISH ARTICLE <<